Wingspan: cronaca di una partita contro l’automa

Cronaca di una partita in solitario a Wingspan a difficoltà normale con tutti i dettagli delle azioni del giocatore e dell’automa.

Wingspan è un gioco a tematica ornitologica basato sul un sistema di engine building ideato da Elizabeth Hargrave e portato in Italia da Ghenos Games. Abbiamo già parlato della modalità solitario di Wingspan e oggi vi racconto la cronaca di una partita.

Preparazione del gioco

Opto per la difficoltà normale, che attribuisce all’automa 4 PV per ogni carta coperta giocata. Estraggo casualmente il suo obiettivo: è il Giardiniere della natura, che attribuisce punti per le carte uccello con nido a coppa. Pesco due obiettivi e decido di tenere la carta che offre 1 PV per ogni carta uccello con almeno 4 uova deposte. Inoltre decido di tenere 3 carte uccello (Picchio Testarossa, Totano semipalmato e Colino della Virginia) e pago tre cibi per farlo.

Wingspan 01

Round 1

Io: ottengo un cibo (topo). L’automa: depone 1 uovo e aggiunge un cubetto.
Io: spendo un verme, una spiga e un topo per giocare il Picchio Testarossa nella foresta. L’automa depone un uovo ed elimina un cubetto.
Io: ottengo 1 cibo (topo) e 1 spiga grazie al picchio, che decido di non archiviare sulla carta. L’automa scarta le tre carte uccello scoperte e gioca una carta coperta.
Io: spendo un pesce per giocare il Totano semipalmato nell’habitat acquatico. L’automa può giocare una carta uccello scoperta, ma nessuna delle 3 soddisfa il suo obiettivo, perciò ne gioca una coperta.
Io: prendo una carta uccello scoperta e attivo il Totano semipalmato che va a caccia, perciò lancio i 3 dadi fuori dalla mangiatoia nella speranza di ottenere pesce. Ne ottengo uno. L’automa può giocare una carta uccello scoperta, ma nessuna delle 3 soddisfa il suo obiettivo, perciò ne gioca una coperta.

dadi

Io: depongo 2 uova (pentendomi di non averlo fatto prima). L’automa con la società Automubon può giocare una carta uccello scoperta, ma nessuna delle 3 soddisfa il suo obiettivo, perciò ne gioca una coperta e aggiunge un cubetto.
Io: ottengo un cibo (verme) e un spiga grazie al picchio, che non archivio sulla carta. L’automa rilancia i dadi cibo ed elimina 2 dadi con il verme e la spiga. Potrei attivare le abilità rosa ma non ne ho.
I
o: spendo un verme e un uovo per giocare il Gobbo della Giamaica nell’habitat acquatico. L’automa: depone un uovo.

Io: pesco due carte uccello coperte, attivo il Gobbo della Giamaica, ne pesco altre due e ne scarto una. Attivo il Totano e tiro i due dadi, non ottengo nulla. L’automa può giocare una carta uccello scoperta, ma nessuna delle 3 soddisfa il suo obiettivo, perciò ne gioca una coperta.

L’obiettivo del primo round è la maggioranza di carte uccello giocate e pareggiamo a 3.

round 1 automa

Round 2

L’automa può giocare una carta uccello scoperta, ma nessuna delle 3 soddisfa il suo obiettivo, perciò ne gioca una coperta. Io: scarto una carta e prendo due cibi dalla mangiatoia (pesce e verme) e ottengo una spiga grazie al picchio.
L’automa depone due uova. Io: con tre spighe gioco il Colino della Virginia nella prateria.

L’automa con la società Automubon può giocare una carta uccello scoperta, ma nessuna delle 3 soddisfa il suo obiettivo, perciò ne gioca una coperta e aggiunge un cubetto. Io: pesco due carte uccello coperte, attivo il Gobbo della Giamaica, ne pesco altre due e ne scarto una. Attivo il Totano e tiro un dado, non ottengo nulla.L’automa: elimina una bacca dalla mangiatoia. Non ho abilità rosa da attivare. Io: con un uovo e un pesce gioco la cornacchia americana nella prateria.
fine secondo round

L’automa gioca una carta uccello coperta (al solito non ce n’è nessuna con il requisito del suo obiettivo) e aggiunge un cubetto. Io: depongo 3 uova sul picchio, ne scarto una per attivare la cornacchia e prendere un cibo dalla riserva (verme), poi attivo il colino che depone un uovo.
L’automa depone 2 uova ed elimina un cubetto. Io: scarto l’uovo del colino, due vermi e un pesce per giocare il cuculo beccogiallo nella foresta.

L’automa gioca una carta coperta. Io: depongo 3 uova, due sul cuculo, una sul picchio. Decido di non attivare la cornacchia, ma attivo il colino che depone un uovo. 

L’obiettivo di questo round sono le uova nella foresta. Io ne ho 5, l’automa 4.

Round 3

Io: prendo due due cibi (verme e pesce) e ottengo una spiga col picchio, che non deposito. L’automa gioca una carta uccello scoperta, l’uccello gatto capinero, e aggiunge un cubetto.
Io: tolgo un uovo dal picchio e pago un verme, un pesce e una spiga per giocare il rallo re nell’habitat acquatico. Pesco due carte bonus e tengo il Costruttore di piattaforme che dà punti per il numero di uccelli con nido a piattaforma. (Il nido a piattaforma è l’obiettivo di questo round e ne ho già 4!) L’automa gioca una carta uccello coperta.
Io: pesco due carte uccello scoperte, la gazza becconero e l’ittero alirosse, attivo il Gobbo della Giamaica, ne pesco altre due e ne scarto una. Attivo il Totano, tiro un dado e non ottengo nulla. L’automa gioca un uccello scoperto e aggiunge un cubetto.

Wingspan 02
Io: prendo 2 cibi (topo e spiga) e ottengo 1 spiga con il picchio, che non deposito. L’automa depone 3 uova ed elimina un cubetto.
Io: pago un uovo dal picchio, una spiga e un topo per giocare la gazza becconero nella prateria. L’automa depone due uova e aggiunge un cubetto.
Io: scarto una spiga e depongo 4 uova su cornacchia, gazza, gobbo e rallo. Attivo la cornacchia e scarto un uovo dal picchio per ottenere un cibo (spiga). Il colino depone un uovo. L’automa con la Società Automubon gioca una carta coperta e aggiunge un cubetto.

Obiettivo del terzo round: uccelli con nido a piattaforma con almeno un uovo. Pareggiamo a 5!

Round 4

L’automa ha di nuovo la Società Automubon: gioca una carta scoperta, la Tangara occidentale, e aggiunge un cubetto. Io: pesco due carte uccello coperte, attivo il Gobbo della Giamaica, ne pesco altre due e ne scarto una. Attivo il Totano, tiro tre dadi e non ottengo nulla, che sfortuna!!!

L’automa gioca una carta uccello coperta (in mancanza di carte con il suo requisito). Io: due cibi (pesce e bacca) e la spiga del picchio. L’automa elimina un topo dalla mangiatoia e io attivo le abilità rosa: il cuculo depone un uovo sulla gazza e la gazza ottiene un cibo (verme) dalla mangiatoia. Io: pago due uova, un pesce, una bacca e una spiga per giocare la gallinella viola americana nell’habitat acquatico.
L’automa depone 3 uova e aggiunge un cubetto. Io: scarto 1 verme e depongo 4 uova sulla gallinella. Il colino depone un uovo.

Gallinella viola americana
L’automa depone nuovamente 3 uova e aggiunge un cubetto. Io: scarto una spiga e depongo 4 uova sul rallo re; il colino ne depone uno.

Obiettivo del quarto round: maggioranza di uccelli nella prateria. L’automa ne ha ben 6, io soltanto 3.

In conclusione…

Il conteggio di fine gioco dà un risultato schiacciante: AUTOMA 95 – IO 76. Abbiamo totalizzato 14 punti a testa sugli obiettivi di fine round, il numero di uova deposte è più o meno analogo. La differenza la fanno le carte uccello, lui ne ha 15 con cui totalizza oltre 60 punti, io ne ho 9 che mi danno circa la metà dei punti fatti da lui. I 9 punti che ottengo con gli obiettivi di fine gioco non bastano minimamente a colmare il divario. Stasera l’automa ha trionfato!

Il Topo di Ludoteca consiglia:

Facebook Comments

Barbara Parutto

Fin da bambina Barbara è stata una grande appassionata di giochi da tavolo ed è cresciuta con i classici degli anni '80 e '90. Con il suo compagno ha iniziato a giocare a Magic e da lì al loro primo boardgame il passo è stato breve. Hanno una collezione di circa 300 giochi.Il topo di ludoteca è nato nella scatola di un gioco da tavolo, dove di notte si ritira per dormire. È molto curioso e ogni volta che vede un gioco nuovo gli fremono i baffi per la voglia di provarlo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: