Recensioni

Universal Rule – Recensione

Universal Rule è un gioco di carte di Chip Beauvais edito in italiano da Studio Supernova e che promette un’esperienza 4X in un solo mazzo di carte e con una durata compatta. Ci riuscirà? Scopriamolo in questo articolo.

Universal Rule: breve panoramica del gioco

Prima di vedere il gioco nel dettaglio, è forse meglio chiarire che cosa si intende per gioco 4X. Si tratta di giochi in cui sono presenti le componenti eXplore, eXpand, eXploit ed eXterminate e che sono proprie di giochi come Scythe, Through the ages, e così via. Come si può facilmente intuire, si tratta di giochi interessanti, ma anche impegnativi e molto lunghi da intavolare. Universal Rule, invece, presenta questi aspetti con una durata limitata e una componentistica molto contenute.

Universal Rule 2

Per giocare a Universal Rule si utilizzano infatti appena 18 carte: del mazzo dei pianeti se ne selezionano a caso 17 (un terzo del mazzo) e delle tre carte Vantaggio se ne pesca una. A turno i giocatori scelgono un’azione tra:

    • Esplorare (pagare una moneta e pescare una carta);
    • Colonizzare (giocare un pianeta dalla mano pagandone il costo);
    • Produrre (ricevere una rendita in monete dai pianeti giocati);
    • Potenziare (ruotare un pianeta sul lato più forte pagando la differenza in monete);
    • Attaccare (attaccare un avversario. Senza guerre, che 4X sarebbe?).

La particolarità del gioco sta nel fatto che ad ogni azione, ad eccezione dell’Attacco, i giocatori non attivi possono decidere di seguire e svolgere la stessa azione, ma dovranno pagare al giocatore attivo una somma decisa da quest’ultimo e pari al massimo a una moneta per pianeta da lui colonizzato. Sarà quindi molto importante capire se vale la pena dare soldi agli avversari e fare l’azione o se temporeggiare senza avvantaggiare economicamente i rivali.

Universal Rule 3

L’attacco invece funziona diversamente: non è concesso seguire, ma gli avversari possono allearsi temporaneamente con l’attacco o con la difesa. Chi contribuisce di più monetariamente alla fazione vincente riceverà la carta Vantaggio, che potrà quindi spostarsi di giocatore in giocatore durante la partita e che darà punti vittoria e altri effetti.

LEGGI ANCHE...  It's a wonderful world - Recensione

Il gioco continua in questo modo finché un giocatore non raggiunge al termine del suo turno un certo numero di punti vittoria che varia in base al numero di giocatori (3-5 giocatori, 11-15 PV). A quel punto la partita termina immediatamente e il giocatore in questione è dichiarato vincitore. Per ulteriori informazioni sulle meccaniche di gioco vi rimando al come sempre ottimo video del nostro amico Boardgamer di Montagna:

Universal Rule: materiali e grafica

Essendo un gioco dai materiali molto ridotti, non c’è molto da dire. Le carte sono di buona qualità e piuttosto spesse. La grafica è comprensibile, anche se i testi sono un po’ piccoli. Le carte e la relativa anatomia sono spiegate molto bene nel regolamento.

Le carte sono piuttosto spesse e la presenza dei segnalini moneta fa sì che difficilmente le carte entrino nella compatta scatola di gioco se dovessero essere imbustate.

Universal Rule 4

Considerazioni del Topo di Ludoteca

A questo punto vi starete chiedendo: Universal Rule riesce davvero a essere un gioco 4X? La risposta è sì: gli elementi ci sono tutti, anche se chiaramente bisogna scendere a compromessi. Il fatto che il gioco sia composto esclusivamente da un mazzo di carte fa sì che saranno i giocatori al tavolo, più che il gioco stesso, a dare vita alle meccaniche e che quindi l’interazione diretta tra i giocatori è potente, continua e inevitabile. Per vincere è necessario arrivare a un certo numero di punti e senza fare guerre ciò è pressoché impossibile.

Universal Rule 5

Inoltre, la semplicità delle regole rende difficoltosa la programmazione, anche questo un effetto della fortissima interazione che caratterizza questo gioco. Universal Rule è quindi un titolo adatto a un certo tipo di giocatori, amanti dell’interazione, inseriti in un certo tipo di gruppo. In assenza di tali condizioni è difficile che il gioco venga gradito. 

Universal Rule

6.9

Esperienza di gioco

7.0/10

Materiali e grafica:

6.8/10

Rigiocabilità

6.8/10

Pro

  • Esperienza 4X
  • Durata contenuta
  • Scatola compatta

Contro

  • Molta interazione e gioco per appassionati del genere