Per i più piccoli – Garden guerrilla

In Garden guerrilla vince il giocatore che ottiene il maggior bottino con sole dieci carte da lanciare, ciascuna con un effetto diverso. 

Garden guerrilla è un party game di destrezza ideato da Marco Guidara e Fabrizio Tronchin, edito da Yemaia e distribuito da Dal Tenda. In questo bellicoso titolo, 2-4 giocatori sono al comando di una squadra di intrepidi insetti determinati a fare del giardino un vero e proprio campo di battaglia senza esclusione di colpi!

Come si gioca a Garden guerrilla

Una partita a Garden guerrilla è composta da 2 round nei quali ciascun giocatore effettua un totale di 10 turni per una durata complessiva di dieci minuti o poco più. Nella zona adibita ad area di gioco (in genere il tavolo) si posizionano uno o due funghi e cespugli 3D e un certo numero di nemici neutrali e zollette di zucchero in base al numero di giocatori.

Garden Guerrilla

Ogni giocatore riceve un mazzetto di dieci care insetto uguali per tutti, le mescola e ne pesca cinque. Ciascun insetto ha un’abilità unica e viene giocato secondo una fra tre possibili modalità, ovvero lanciare la carta, farla cadere dall’alto o appoggiarla dove si preferisce. Al proprio turno il giocatore attivo sceglie una carta dalla mano, la gioca e ne applica gli effetti. Ogni carta ha un effetto di attacco unico, ad esempio catturare insetti avversari o neutrali con cui la carta entra in contatto o catturare nemici in determinate direzioni. Ricordate che non è mai possibile catturare un proprio insetto! Inoltre, gli effetti delle carte già sul tavolo si applicano prima di quelli dell’ultima carta giocata (occhio alla vespa, che punge e cattura chi la tocca!)  

Esaurite le prime cinque carte, si pescano altre cinque e il gioco prosegue finché tutti hanno giocato ogni carta. Se un insetto finisce a faccia in giù l’effetto dell’attacco non viene applicato, mentre se esce dall’area di gioco (ad esempio cade fuori dal tavolo) finisce nel bottino del proprietario e gli darà un malus di -1 PV a fine gioco.

LEGGI ANCHE...
Per i più piccoli - Viva Topo!

Al termine della partita si sommano i punti per gli insetti catturati (1 PV), i nemici neutrali (1 PV le formiche, 2 PV i rospi), le zollette di zucchero (3 PV) e la maggioranza sopra i funghi (1PV per ciascun fungo) e si sottrae un punto per ciascun proprio insetto caduto. Chi ha più punti è il vincitore.

Materiali e grafica

La scatola di Garden Guerrilla è di piccole dimensioni e contiene:

  • 40 carte insetto (nei 4 colori dei giocatori)
  • 4 carte riepilogo degli attacchi
  • 2 carte Zolletta
  • 6 carte Nemico naturale
  • 2 carte esplosione
  • 4 elementi Giardino da montare
  • 1 regolamento e un promemoria che illustra gli effetti di ogni insetto.

Le carte sono abbastanza resistenti e vi consigliamo di non imbustarle per evitare che scivolino all’atterraggio. Gli elementi giardino sono in cartoncino robusto, semplici da montare e belli da vedere. Le carte sono illustrate in modo piacevole e con colori vivaci. Alla prima partita le icone possono creare una certa confusione, ma l’attacco di ogni insetto è spiegato in modo abbastanza chiaro e dopo due o tre partite le icone saranno un promemoria sufficiente. 

I commenti del Topo di Ludoteca

Garden Guerrilla è un gioco di destrezza che attira i bambini al tavolo e li coinvolge in partite di breve durata nelle quali non è difficile mantenere l’attenzione. Lo consigliamo a partire dai sette anni in modo che i bimbi abbiano buona manualità e non fatichino a capire e ricordare le regole specifiche di ogni carta. Almeno per le prime partite è consigliabile la partecipazione di un adulto che ricordi e faccia applicare le regole di gioco.

Garden Guerrilla

Se apprezzate i giochi di destrezza, questo gioco si presta anche a intrattenere gruppetti di adulti in partite veloci e sempre diverse fra loro.

Ringraziamo Dal Tenda per la collaborazione!

Garden Guerrilla

Garden Guerrilla è un gioco di carte di destrezza in cui devi catturare i nemici e reclamare il dominio del giardino.

Garden guerrilla

6.3

Valutazione complessiva

6.3/10

Pro

  • Regole semplici
  • Molto veloce
  • Perfetto per bambini e neofiti

Contro

  • Prima partita un po' ostica per le tante icone ed effetti diversi

Barbara Parutto

Fin da bambina Barbara è stata una grande appassionata di giochi da tavolo ed è cresciuta con i classici degli anni '80 e '90. Con il suo compagno ha iniziato a giocare a Magic e da lì al loro primo boardgame il passo è stato breve. Hanno una collezione di circa 300 giochi. Il topo di ludoteca è nato nella scatola di un gioco da tavolo, dove di notte si ritira per dormire. È molto curioso e ogni volta che vede un gioco nuovo gli fremono i baffi per la voglia di provarlo.