L'angolo dei TopoliniRecensioni

Disney Lorcana – Recensione

Disney Lorcana è un gioco di carte collezionabili ambientato nel mondo della Disney, in cui potrete ritrovare tutti, ma proprio tutti, i personaggi vecchi e nuovi dei vostri film animati e fumetti preferiti. Siete pronti a usare l’inchiostro per iniziare a scrivere le vostre leggende? Ideato da Ryan Miller e Steve Warner, Disney Lorcana è pubblicato in Italia da Ravensburger.

Disney Lorcana: panoramica del gioco

Disney Lorcana si gioca in due o più giocatori, ciascuno dei quali deve avere il proprio mazzo. Inizialmente è bene giocare con i mazzi precostruiti, ma poi è possibile personalizzarli a proprio gusto tenendo a mente che devono essere costituiti da almeno 60 carte e che per un mazzo si possono usare carte di massimo due colori tra i sei disponibili. Per vincere la partita bisogna essere i primi a ottenere 20 punti Leggenda.

I giocatori si alternano in turni in cui possono effettuare numerose azioni, anche più volte, finché non decidono di passare. I primi turni sono, per forza di cose, molto veloci. Poi, se si è giocato bene, si possono avere molte carte da attivare e fare belle combo. Per giocare le carte è necessario pagarne il costo in Inchiostro. Non tutte le carte possono essere giocate come inchiostro: solo quelle con l’apposito simbolo. Si tratta di carte Personaggio o Luogo che, per quella partita, deciderete di non giocare come tali. In ogni turno si può giocare un solo Inchiostro, quindi ci vorrà un po’ per poter evocare le carte più costose (costo 5-6, per lo meno nei mazzi di base).

Disney Lorcana 2

Con l’inchiostro che avete, potete giocare gli altri tipi di carte: Personaggi, Luoghi, Azioni e Oggetti. I Luoghi e le Azioni sono i modi principali per fare punti. I Luoghi danno i punti indicati a ogni inizio turno, finché restano in gioco (ovviamente gli avversari cercheranno di farveli scartare). I Personaggi possono fare essenzialmente due cose: andare all’avventura, ovvero tappare la carta per fare i punti indicati, oppure sfidare, ovvero tappare la carta per assegnare danni a un Personaggio o Luogo avversario.

LEGGI ANCHE...  La guerra dell'anello: il gioco di carte - Recensione

I Luoghi hanno solo un valore di difesa (punti vita). Quando i danni subiti lo portano a zero, la carta viene scartata. I Personaggi hanno un valore di Coraggio (attacco) e Volontà (punti vita). L ‘attribuzione dei danni è simultanea, poi le carte la cui volontà è scesa a zero vengono scartate. Le carte scartate vanno in un apposito mazzetto e non rientrano più un gioco, a meno di effetti particolari (ad esempio certi luoghi consentono di usare i Personaggi scartati come Inchiostro). I Personaggi possono anche recarsi nei luoghi, sempre pagando un modico costo in Inchiostro. Ciò attiva abilità specificate sulle carte.

Disney Lorcana 3

Le Azioni sono carte a utilizzo singolo, mentre gli Oggetti restano in gioco. Gli Oggetti si possono già usare anche nel turno in cui vengono giocati, mentre i Personaggi sono attivi del turno successivo. Un aspetto interessante è che si possono sfidare solo i personaggi tappati (preparati), quindi non quelli appena entrati in gioco. In questo modo il giocatore decide chi tenere in salvo per i turni successivi. Si inizia la partita con sette carte in mano. All’inizio di ogni turno si raddrizzano le carte usate, si ottengono i punti dei Luoghi e si pesca una carta. Combo ed effetti consentono di pescare carte aggiuntive. Attenzione, perché se un giocatore finisce il mazzo, perde a prescindere dai punti.

Disney Lorcana: le carte

Le carte di Disney Lorcana hanno dimensione standard compatibile con bustine 63,5 x 88 (come queste) e presentano illustrazioni estremamente belle che prendono il giusto spazio, senza toglierne agli effetti e ai simboli della carta. Le icone sono poche, molto facili da individuare e ricordare. Gli effetti speciali sono descritti da testo, rendendo il gioco fortemente dipendente della lingua. Il regolamento illustra con molta chiarezza la struttura delle carte, quindi non avrete il minimo problema a capirne ogni aspetto. Come detto, le illustrazioni sono fatte molto bene, in particolare quelle dei grandi classici del passato, e danno un certo valore aggiunto al gioco, soprattutto per gli appassionati di Disney.

Disney Lorcana 4

Sono presenti anche bellissime carte foil incluse con i set base, che rendono il deck più gradevole e piacevole da giocare anche se, naturalmente, non offrono nulla di diverso in termini di gameplay. Le carte sono di fattura discreta, ma essendo Lorcana un gioco in cui le carte girano molto, è caldamente consigliato utilizzare delle bustine ed, eventualmente, un portamazzo. Le bustine segnalate in precedenza vanno benissimo, ma i collezionisti potranno farsi ingolosire dalle bustine ufficiali, che però hanno un certo costo, come queste.

LEGGI ANCHE...  Insert coin to play - Recensione

I commenti del Topo di Ludoteca

Partiamo con una premessa: avendo avuto, prima di appassionarmi al mondo dei boardgame, i canonici 2-3 anni di trip per Magic the Gathering che i nerd della mia generazione possono vantare, ammetto di partire un po’ prevenuta nei confronti dei giochi di carte collezionabili: troppa somiglianza con l’illustrissimo predecessore, troppo investimento di tempo e denaro per riuscire a creare un mazzo forte. Meglio un nuovo board game; so quanto spendo in un colpo solo e non devo fare altro: il materiale è tutto lì. Ciò nonostante, è davvero difficile resistere all’attrattiva di Disney Lorcana. Il fascino dei personaggi della Disney è qualcosa di talmente potente da costituire quasi un richiamo atavico. Oltretutto, pur ricordando Magic, vi si differenzia sufficientemente da risultare interessante e piacevole da giocare. I punti vanno guadagnati con mezzi propri, anziché tolti all’avversario. I Luoghi sono una novità interessante, e in generale il gioco gira molto bene. 

Disney Lorcana 5

I mazzi base sona ben realizzati e consentono di farsi una buona idea dell’esperienza di gioco. Hanno in dotazione una plancia e dei segnalini Danno che non sono niente più che foglietti sottilissimi, ma non è difficile recuperare materiale di miglior qualità se si intende diventare collezionisti. Fondamentalmente ogni colore ha una gamma di personaggi e si specializza su abilità diverse, e le possibili combinazioni sono senza fine. Delle bustine ho notato che ci sono carte che costano anche 10 inchiostro (con possibili sconti, però).

LEGGI ANCHE...  Dog park - Recensione + tutorial

Mia figlia, che ha dieci anni, è rimasta talmente affascinata dal gioco che ha voluto impararlo immediatamente, ed è riuscita a giochicchiare bene, perché le regole non sono difficili da imparare. La strategia, invece, lo è di più: bisogna conoscere almeno un po’ le carte del proprio deck e studiarsi un po’ le combo e gli abbinamenti migliori.

Complessivamente, per noi Disney Lorcana è promosso, nonostante il fatto che all’inizio non fossimo troppo convinti. Adatto a tutti, è un ottimo modo per far iniziare i più giovani ad appassionarsi al mondo dei giochi. Ma anche i meno giovani: non sottovalutate mai il fascino di Paperon de Paperoni!

Disney Lorcana

7.8

Valutazione complessiva

7.8/10

Barbara Parutto

Fin da bambina Barbara è stata una grande appassionata di giochi da tavolo ed è cresciuta con i classici degli anni '80 e '90. Con il suo compagno ha iniziato a giocare a Magic e da lì al loro primo boardgame il passo è stato breve. Hanno una collezione di circa 300 giochi. Il topo di ludoteca è nato nella scatola di un gioco da tavolo, dove di notte si ritira per dormire. È molto curioso e ogni volta che vede un gioco nuovo gli fremono i baffi per la voglia di provarlo.