App di Tokaido – Recensione

L’app di Tokaido presenta una bella grafica e porta in versione digitale un titolo interessante e adatto a tutti, ma la trasposizione in 3D non convince del tutto.

Tempistiche di gioco piuttosto contenute, meccaniche semplici e materiali di grande qualità grafica: tutti ingredienti perfetti per una trasposizione digitale di un gioco da tavolo; e infatti Asmodee non ci ha pensato troppo prima di pubblicare l’app di Tokaido per dispositivi mobili. La versione digitale del titolo di Antoine Bauza è stata finanziata tramite una campagna su KickStarter ed è venuta alla luce a marzo 2017. L’app di Tokaido, sviluppata da FunForge, è scaricabile sia da Google Play, che da App Store a un prezzo di €2,49. Inoltre, è da non molto disponibile anche su Steam a €9,99.

Panoramica del gioco

In Tokaido i giocatori assumono il ruolo di viaggiatori nell’antico Giappone, percorrendo la famosa Via di Tokaido, la strada costiera giapponese, effettuando durante il loro viaggio numerosi incontri e avventure, per un totale di 54 possibili soste. Il viaggio si divide in quattro parti e i giocatori, in ciascun turno, si fermeranno su una casella libera a propria scelta tra villaggi, fattorie, panorami, terme, templi, incontri e locande, le uniche tappe obbligatorie (si deve pur sempre mangiare, no?). Il viaggio terminerà all’arrivo all’ultima locanda, dove avrà inizio il conteggio dei punti di fine partita, con l’assegnazione delle 7 Carte Obiettivo che garantiscono ulteriori punti a seconda delle visite effettuate lungo la Via.

L’app di Tokaido, nella sua versione Android (utilizzata per la scrittura di questa recensione), ha un peso pari a soli 27 MB, quindi anche in vacanza non dovrete temere di consumare tutti i giga del piano dati per scaricare gli aggiornamenti. Non è ancora presente l’espansione Crossroads ma, come si può arguire dalla schermata iniziale del gioco, questa sarà disponibile a breve. È già stato annunciato che Crossroads sarà acquistabile come DLC su Steam (acquisto in-app su Android). ll gioco dà chiaramente il meglio di sé sul più ampio schermo di un tablet, ma con un Samsung Galaxy S8 non si hanno difficoltà a seguire lo svolgimento della partita e a toccare sui vari punti.

Funzionamento dell’app, aspetti tecnici e AI

Prima di analizzare il gioco, è necessario fare una precisazione piuttosto importante. Fino a qualche settimana fa, l’app di Tokaido non permetteva il salvataggio delle partite iniziate. Con un recente aggiornamento di luglio è stato finalmente sbloccata l’opzione per il salvataggio. Se avete appena comprato l’app non ci sono problemi, se invece l’avete comprata qualche tempo fa e poi parcheggiata sul tablet in attesa del momento giusto per giocare, accertatevi di avere l’ultima versione disponibile.

app di Tokaido

La versione digitale di Tokaido sta avendo un buon successo, con recensioni molto positive su Google Play. Tuttavia, alcune decisioni in fase di design mi hanno fatto storcere il naso. Come molti gamer, solitamente non do troppa importanza alla grafica se il gioco è valido a livello di meccaniche, ma per un videogioco l’aspetto estetico ha sicuramente un impatto superiore. Tokaido presenta splendide illustrazioni, ma la scelta di trasformare il gioco da tavolo in un videogioco 3D mi ha lasciato un po’ perplesso. Nel mondo delle trasposizioni digitali dei boardgame si osserva una presenza sempre più importante del reparto grafico e, benché questo spesso non abbia impatti significativi sulla qualità del gioco, non sono sicuro che si tratti della direzione giusta. Sinceramente, quando Tokaido non permetteva il salvataggio delle partite, avrei preferito la presenza di questa opzione piuttosto che una maggior concentrazione delle risorse dedicate al gioco sulla grafica 3D. Questa soluzione di fatto rende il gioco più confuso rispetto alla versione a cui siamo abituati.

app di Tokaido

In ogni caso, il gameplay è sempre fluido, anche online, è possibile scegliere tra gioco in solitaria e “pass-and-play” quando si gioca offline ed è presente l’integrazione con Google Play Games per gli appassionati di achievements. Non ci sono grossi problemi con i controlli, anche se a volte ci si può dimenticare del tocco di conferma, ad esempio nel negozio. Il gioco è comunque replicato piuttosto bene, i giocatori più esperti potranno saltare il tutorial se lo desiderano e non avranno difficoltà a procedere. Anche la partita del tutorial può essere salvata e ripresa in qualsiasi momento.

L’AI dell’app di Tokaido è ben congegnata anche grazie alla semplicità delle regole di base del gioco, che non è difficile, ma neppure troppo facile, anche se dà il meglio di sé in versione online. 

Purtroppo, l’interfaccia in lingua italiana presente nel gioco è di scarsa qualità e frutto probabilmente di una traduzione automatica. Ad esempio, loading tradotto con “Caricando”, la frase “Quando Chuubei arriva ad ognuno dei tre Alberghi intermedi, incontra qualcuno prima di scegliere il suo pasto” e la massiccia presenza di pronomi possessivi sono chiare indicazioni di una traduzione non all’altezza. Anche la voce nelle impostazioni “Veloce IA” fa pensare all’utilizzo di una traduzione automatica.

app di Tokaido

Le considerazioni del Topo di Ludoteca

Fluidità, piacevolezza e buona rappresentazione del gioco sono i punti di forza dell’app di Tokaido. È possibile anche usare l’app come “base” per apprendere il gioco da tavolo, che però è piuttosto semplice. La nota stonata è la forzatura del gioco in 3D, un titolo di questo genere sarebbe stato perfetto anche con grafica 2D più vicina al concetto originale del capolavoro di Bauza. Ricordatevi che il salvataggio non è automatico; per salvare una partita in corso è necessario toccare il tasto delle opzioni e poi il pulsante di salvataggio a sinistra.

L’app di Tokaido è stata provata su tablet consumer Android (Samsung Galaxy Tab 4).

Tokaido per Android/iOS

€2,49
7.3

Esperienza di gioco

7.0/10

Rigiocabilità

7.0/10

Aspetto tecnico

8.0/10

Pro

  • Buona riproduzione del gioco da tavolo
  • Aggiornamento continuo del titolo
  • Buona esperienza online
  • Prezzo contenuto

Contro

  • Grafica 3D forzata
  • Mancanza di espansioni e carte bonus (per ora)
  • Lingua italiana mal implementata
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
Leggi articolo precedente:
Twilight Struggle
La storia di Twilight Struggle

Chiudi